Ischia Hotel Booking: una vasta scelta di offerte e lastminute di oltre 150 tra hotel a Ischia, B&B e Residence, tra i quali potrai scegliere il meglio per il tuo soggiorno ad Ischia. Gli hotel migliori e i lastminute piu' vantaggiosi per una vacanza perfetta!

Le origini

Ischia Hotel Booking
BREVE STORIA DI ISCHIA - LE ORIGINI
Le origini geologiche e storiche.

L’isola d’Ischia, secondo le più recenti teorie, è di origine interamente vulcanica; da qui è sorto, quale personificazione del vulcanesimo, il mito greco di Tifeo, il gigante ribelle condannato da Giove sotto l’isola di Pithecusae (Pithekoussai in greco), l’odierna Ischia, che erutta fiamme ed acque calde e quando si muove provoca i terremoti.

Dunque, ad Ischia, come in tutti i territori di attività vulcanica recente, il vulcanesimo ha avuto un considerevole impatto sulle vicende degli insediamenti umani.

Per i periodi preistorici la conoscenza del popolamento dell’isola è troppo lacunosa per poter rilevare in modo più completo la misura in cui gli abitanti hanno risentito dei fenomeni vulcanici. Sporadici ed isolati sono infatti i materiali di Età Neolitica; i rinvenimenti più consistenti sono però stati effettuati in località Cilento (Rif.1): accanto a frammenti di ceramica sono stati infatti ritrovati pesi in terracotta per reti da pesca e strumenti di pietra, soprattutto lame di coltelli e schegge residue della lavorazione di utensili di selce e di ossidiana.

Successivamente, nel corso della prima metà dell’VIII sec. a.C., in seguito all’estrusione di un vicino picco eruttivo, il villaggio che dall’Età del Bronzo alla Prima Età del Ferro era situato sulla collina del Castiglione (Rif.2), tra Porto d’Ischia e Casamicciola, risulta evidentemente abbandonato.


NOTIZIE ...
Gli Svevi 1282. Accesa la scintilla in Sicilia dal Procidano Giovanni, gl’Ischitani scacciano gli Angioini e acclamno re Pietro d'Aragona, sposo della figlia di Manfredi. Gli Angioini mal sopportano di veder Ischia, vicina a Napoli, essere possedimento siciliano, e riprendono l'Isola, ma sconfitti dall’ammiraglio Ruggiero Loria, nel 1285, lasciano l'Isola all'Aragonese Giacomo, indi al fratello Federico II. Questi, per dispetto agli Angioini di Napoli, grava il dazio del vino uscente da Ischia: il governo Napoletano invia galee a investire l'Isola salvata da Pietro Salvacossa che, da prode, con poche zattere, riesce anche a impossessarsi di cinque delle nove galee avversarie. (Guida d'Ischia - G.G.Cervera)

VEDERE

FARE

SAPERE

IN QUESTA SEZIONE
Come raggiungere Ischia
L'ISOLA D'ISCHIA
A picco sul mare sorge la chiesa del Soccorso, che ha dato il nome al piccolo promontorio, dedicata a Santa Maria della neve ... (La chiesa del Soccorso)
QUALI OFFERTE
ISCHIA

FORIO DI ISCHIA

CASAMICCIOLA TERME

LACCO AMENO

SANT' ANGELO

SPIAGGIA MARONTI

BARANO D'ISCHIA
IHB © by METIS - info@ihb.it
IHB s.r.l. P.I.07005800961 METIS Internet Agency 1089:1287M